Menu

Rusty Trombone: una pratica piccante

Stiamo per farti scoprire una delle pratiche sessuali più amate dai gay: il Rusty Trombone! Ne hai mai sentito parlare? Sai cos’è ma ti sfugge la tecnica corretta per realizzarlo? Allora dovresti proprio leggere l’articolo qui sotto per affinare le tue abilità e far impazzire il tuo partner a letto!

Cos’è il Rusty Trombone?

Per coloro che ancora non lo sanno, il rusty trombone è un particolare gioco erotico che consiste nell’ unione di un anilingus alla masturbazione del pene. La particolare posizione in cui si svolge ricorda appunto quella con cui si suona un trombone, da qui il nome colorito.

Leccare l’ano del partner non è cosa per tutti, ecco perché bisogna essere mentalmente pronti sia per dare che per ricevere questo tipo di attenzioni. La prima cosa che si deve fare è dunque quella di constatare la volontà del compagno di procedere con la suddetta pratica.

Parlare insieme, concordando tutto quello che verrà fatto, prima dell’ atto in sé è fondamentale e renderà l’approccio molto più piacevole e privo di sorprese indesiderate.

La tecnica giusta per un rusty trombone da sogno

Ora che ti sei accordato sulla pulizia, sui limiti e sulle cose che farai al tuo partner, devi imparare ad eseguire un rusty trombone coi fiocchi per farlo godere come non ha mai fatto in vita sua. La stimolazione anale nell’ uomo porta ad orgasmi estremamente intensi e farlo con la lingua triplica l’effetto.

Comincia col farlo mettere in piedi a gambe leggermente divaricate, stimolalo nella maniera più classica baciando e leccando le aree limitrofe alla base del membro, spostandoti lentamente verso il perineo per poi arrivare all’ ano. Qui attieniti agli accordi presi, non sconfinare se il tuo partner non vuole.

Lecca in maniera circolare intorno all’ ano mentre con la mano inizi la stimolazione del membro (ti suggeriamo di lubrificare la mano con del lubrificante per rendere il tutto ancora più piacevole). Segui i movimenti del tuo lui, assecondali ed aumenta l’ intensità adattandoti al suo respiro fino a fargli raggiungere il culmine.

Complimenti, ora che hai padroneggiato il rusty trombone, non ti lascerà mai più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *